Elena D'Oria e Giorgio Fasano maestri ceramisti di Terre Ceramica e Arte
15567
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-15567,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

I MAESTRI

Abbiamo fatto
della nostra passione
un lavoro
e del nostro lavoro
un’arte.
artista ceramista Elena Doria
ELENA D’ORIA

Elena era una bimba curiosa e creativa, costruiva i suoi giocattoli da sola con i materiali che trovava in casa o in giardino. La sua indole non è cambiata, ma ora è una professionista, ha studiato e seguito corsi con rinomati ceramisti italiani. La sua curiosità si concentra sulla ricerca di nuovi materiali, sulla sperimentazione di tecniche antiche e innovative, spostandosi tra tornio, stampi e modellato. Materie prime, impasti di argille e smalti con cotture fino a 1300°C non hanno più segreti, nelle sue mani si trasformano in opere d’arte e girano l’Italia in numerose mostre. La sua più grande soddisfazione è però vedere esposte anche le opere dei suoi allievi.

Il suo cuore è diviso tra la passione per la ceramica e l’amore per Giulia, la sua splendida bambina. La sua più grande gioia è vedere due piccole manine che si destreggiano sul tornio con naturalezza.

clicca per guardare le mostre

• 53° Mostra della Ceramica di Castellamonte
Sculture della terra Palazzo della Regione di Torino Settembre – Ottobre 2013
• Sculture della terra Palazzo dei Conti Botton Castellamonte Novembre – Dicembre 2013
• Terra di Canavese e oltre – Presepi di Fiaba all’Abbazia – Abbazia di Fruttuaria San Benigno Canavese
• Il pranzo di Babette – Castellamonte
• 10° Edizione Artegatto Artefatto – Faenza
• Argillà – Faenza 2014
• Premio Acqui Ambiente – Acqui Terme
• Il salto dell’cciuga – Fortezza dal Priamar Savona
• Terra di Canavese e oltre – Presepi di Fiaba all’Abbazia – Abbazia di Fruttuaria San Benigno Canavese 2014
• Sotto il segno dei pesci – Ecomuseo della ceramica Ronco Biellese
• Silent night – Stendahal Gallery Torino
• 11° Edizione Artegatto Artefatto – Faenza

GIORGIO FASANO

La sua indole artistica nasce fin da bambino, così frequenta il liceo artistico e la facoltà di Architettura.

La sua vita lo porta lontano dall’arte, seguendo l’attività di famiglia, ma le sue doti continuano a farsi sentire e non smette mai di progettare e realizzare oggetti di design. L’incontro con Elena fu un fulmine a ciel sereno, un po’ per scherzo si riavvicina all’arte e scopre la ceramica, che fa crescere in lui una passione. Le sue doti sono tali che dopo solo un anno di sperimentazioni espone i suoi primi lavori.

Ora trascorre le sue giornate in laboratorio dedicandosi alla ceramica a tempo pieno e sperimentando tecniche diverse. Abilissimo artista predilige nei primi anni la tecnica del modellato, per poi avvicinarsi al tornio.

La sua grande passione è contagiosa ed il suo spirito di condivisione permette a tutti di ricevere preziosi consigli.

artista ceramista Giorgio Fasano
DICONO DI NOI
Filastrocche in Ceramica

Filastrocche in ceramica è un lavoro di ricerca su di noi e sulla nostra capacità di elaborare insieme delle creazioni capaci di rappresentarci come coppia e come ceramisti senza snaturare le nostre peculiarità professionali.
Detto così sembra tutto molto serio e noioso invece è estremamente divertente e stimolante elaborare un “mondo in rima” pieno di personaggi stravaganti che ci appartengono e che rappresentano il nostro universo infantile.
I personaggi interagiscono tra di loro e si fondono con le forme di vasellame fino ad arrivare a piegarle e modificarle a secondo dalla storia che intendono narrarci.
Le nostre opere vorrebbero stimolare la parte più intima e vera di chi si trova ad osservarle e a leggerle, vorremmo che guardandole si riuscisse, come noi, a ritornare anche solo per un attimo bambini.

Vasi ceramica filastrocche

Come chiuso in una bolla
come fosse in una culla
con sul piede una palla
che traballa come brilla
ed appare molto bella.

La bimba sospesa
con sua grande sorpresa
con un passerotto in mano
cinguetta piano, piano.

Non è che hai bevuto
c’è un uomo sul bordo seduto
e sul colmo resta
con un coniglio in testa.

La gallina coccodè
ha fatto l’uovo!
Ma dov’è?

M’ama o non m’ama…
sto sfogliando il mio destino
dentro a questo mazzolinoM’ama o non m’ama…
la memoria ho perduto
proprio all’ultimo cadutoM’ama o non m’ama…
solo il tempo mi dirà
se il mio amore fiorirà.

Com’è dura la salita
ma così è un po’ la vita.
Se ci fosse un ascensore
per raggiungere l’amore,
non potremmo aprir la bocca
per cantar sta filastrocca!

Un amore d’altri tempi
in attesa degli eventi
che cupido lancia dardi
anche se ora non mi guardiuno sguardo basterà
e la scintilla accenderà

Un tuffatore d’altri tempi
abituato a tuffi lenti
nel tuffarsi fa un inchino
e piega il trampolino.

Sul bordo pronto al tuffo
un nuotatore buffo
col suo rosso salvagente
si butta e non si pente.

La bimba sospesa
con sua grande sorpresa
con un passerotto in mano
cinguetta piano piano.

Un cagnolino un po’ impaurito
è pronto a un salto molto ardito
ma alla sua bimba è affezionato
e il coraggio ha poi trovato.

Una gallina tanto attenta
non la fai con la polenta…
si è distratta, questo è vero,
e ne ha fatto uno nero!

ecco il gatto maculato
il suo amico affezionato

GIro giro tondo
siam tutti a questo mondo
siam tutti quanti insieme,
il buio non si teme
sogneremo delle stelle
e non faremo marachellesiam pronti per la nanna
il buio non si inganna.

Forza dai…! Ormai ci siamo
e nel buio ora guardiamo.
Cosa c’è nel suo profondo?
Se lo chiede tutto il mondo!Il segreto ora lo so
E solo a voi lo svelerò!

Con una dolce carezza
ed un po’ di tenerezza
il coraggio si trova
per superare qualunque prova.

Aspettami!
Non è facile
ma salgo veloce e agile.
In vetta presto giungerò
e con te poi giocherò

Dentro il vaso non c’è niente
lo sa già tutta la gente
loro invee aspetteranno
gli altri amici spunteranno.

L’impiccione impertinente
piega il vaso inutilmente
per scoprir che non c’è niente!

Forza dai! Ormai ci siamo
e nel buio ora guardiamo
cosa c’è nel suo profondo?
Se lo chiede tutto il mondo!Il segreto ora lo so
e solo a te lo svelerò!

In equilibrio quasi sospesa
felice, serena e distesa
come cullata da una brezza leggera
libera, sicura e fiera.

Aspettado una stella cadente
osservo il cielo attentamente
e mi perdo nei pensieri
e nei miei preziosi desideri.

Non ti guardo
sei testardo!
Ma se ti giri tu per primo
giochiamo a nascondino.

Si lo so sono un po ‘buffo
me è soltanto il primo tuffo
metto il salvagente rosa
la mia mamma è premurosa.

Un gattino curioso
guarda un cagnolino peloso
non si sa se sono amici
ma sembrano felici

Quando tiro questa palla
I pensieri vanno a galla
E col mio amico qui vicino
Mi riscopro un po’ bambino

Sul bordo pronto al tuffo
Un nuotatore buffo
Col suo rosso salvagente
Si butta e non si Pente

Il pagliaccio tutto a un tratto
Par distante e un po’ distratto
Invece osserva a centro pista
Il suo amore equilibrista

Di un libro le parole
Tra salti e capriole
Raccontano passioni e amori
Grandi avventure e piccoli dolori

Io l’aspetto qui da un anno
Se son rose fioriranno!

Ecco il gatto maculato
Al suo amico affezionato

Chi per prima arriverà?
Tanto poi si fa a metà!

Ops!
Col gomitolo ho giocato
E un altro guaio ho combinato!

Non è che hai bevuto
C’è un uomo sul bordo seduto
E sul colmo resta
Con un coniglio in testa

Su di un vaso adagiata
Una bimba incantata
Guarda un fiore profumato
Che nessuno ha mai annusato

L’uomo con l’alice
Guarda nel buco felice
E nel buio temuto
Ritrova ciò che aveva perduto

Osservo il cielo attentamente
Le nuvole viaggiano lente
E quando passa un aeroplano
I pensieri van lontano

Due fratelli sognatori
Giocan a far gli scalatori
Poco prima della nanna
Con la sciarpa della nonna
Che si allunga a dismisura
Che così non fa paura

Non è facile
Ma salgo veloce e agile
In vetta presto giungerò
E poi mela mangerò

Oh issa! Sali e non ti mollo
Ti tengo e non ti rompi il collo
Il cappello vola via
Pazienza! era di mia zia

Regala la TUA filastrocca in ceramica

Mandaci una foto e una piccola descrizione di te o della persona a cui vuoi dedicare la filastrocca!

IL NEGOZIO DOVE I SOGNI DIVENTANO REALTÀ

Osservando e toccando le loro creazioni si percepisce “l’artigianalità” che si nasconde dietro ognuna di esse, pezzi unici ricreati con attento studio e passione nel rendere quello che la mente partorisce prima delle mani. Elena e Giorgio sono infatti due abilissimi artigiani, maestri nella lavorazione della ceramica,e possiedono tanta voglia di sperimentare nuove tecniche e materiali.